Meno del 10% dei pazienti è vivo cinque anni dopo la diagnosi

Meno del 10% dei pazienti è vivo cinque anni dopo la diagnosi

Se sei uno di quei clinici, condividi la tua storia in un file "Aggiungi la tua conoscenza" commento

Deja vu, ecco cos’è.

Quando segnala la rimozione di un coagulo di sangue "sopra l’occhio sinistro" del senatore John McCain (R-Ariz.) è arrivato sabato scorso, c’era qualcosa di inconfondibilmente familiare in questa notizia. Soprattutto la linea sull’attesa dei risultati di un rapporto di patologia.

Patologia per un coagulo di sangue? Un coagulo di sangue di 5 cm sopra l’occhio? Qualcosa non suonava vero, ma allo stesso tempo faceva scattare i ricordi di un sabato precedente.

Ero a New Orleans il 17 maggio 2008, coprendo la riunione dell’American Society for Hypertension quando ho ricevuto una chiamata che mi diceva che il senatore Ted Kennedy (D-Mass.) Era collassato. Fu tutto quello che mi fu detto, ma abbastanza rapidamente fu rivelato di più: Kennedy aveva il glioblastoma del lobo parietale sinistro. Il 2 giugno, mentre molti degli oncologi più rinomati del mondo si erano riuniti a Chicago per l’incontro di quell’anno dell’American Society of Clinical Oncologists, Kennedy si è sottoposto a un intervento chirurgico presso il Duke University Medical Center.

Il cancro di Kennedy e il suo trattamento erano notizie in prima pagina in tutto il mondo ea Chicago, l’ASCO ha organizzato uno speciale incontro con la stampa con Mark R. Gilbert di M.D. Anderson, MD, per discutere della chirurgia di Kennedy e della sua probabile prognosi.

Tutto questo è avvenuto sullo sfondo di una corsa alla presidenza molto combattuta. Kennedy è stato uno dei primi sostenitori di Barack Obama, poi un giovane senatore dell’Illinois, scegliendo Obama invece di un altro dei colleghi del Senato di Kennedy, Hillary Clinton (D-N.Y.). Da parte repubblicana, ancora un altro collega senatore e amico, John McCain, stava concludendo la nomina del GOP.

Durante la lunga carriera di Kennedy al Congresso, l’assistenza sanitaria era un problema caratteristico ma sempre frustrante. Non ha nascosto la sua convinzione che sarebbe stato Obama a consegnare la merce. Durante la campagna non c’erano dubbi sul fatto che McCain e Kennedy fossero su lati diversi della questione, ma la politica fa più che strani compagni di letto, crea solide amicizie, anche quando le mani si estendono attraverso il corridoio.

Mentre l’Affordable Care Act prendeva forma, Kennedy era in linea per essere un fattore importante, ma fu chiaro fin dall’inizio che avrebbe potuto non avere l’opportunità di essere davvero un fattore decisivo. Kennedy è morto il 25 agosto 2009, lasciando il Senato con solo 59 voti democratici per approvare l’ACA – uno meno del conteggio dei voti necessario per evitare un’ostruzionismo.

Il 25 settembre, il democratico Paul Kirk è stato nominato senatore ad interim fino alle elezioni speciali del gennaio successivo. Quella nomina ha dato ai Democratici i voti necessari per approvare l’ACA, che è quello che ha fatto la vigilia di Natale del 2009 – e quel voto non è stato troppo presto, perché un repubblicano ha vinto il seggio di Kennedy alle elezioni di gennaio.

Avanti veloce al luglio 2017. Il Senato era pronto ad aprire il dibattito su un disegno di legge volto ad abrogare e sostituire l’ACA, e questa volta i repubblicani sono in carica e si trovano anche di fronte a una maggioranza esigua. Il disegno di legge, chiamato Better Care Reconciliation Act o BCRA, stava già vacillando, incontrando l’opposizione della maggioranza dei governatori e le opinioni generalmente sfavorevoli di medici, ospedali e assicuratori – ei Democratici erano uniti nell’opposizione.

Quando l’ufficio di McCain ha annunciato il suo intervento chirurgico, il leader della maggioranza Mitch McConnell (R-Ky.) Ha detto che avrebbe rimandato un voto per aprire il dibattito fino a quando McCain non sarebbe potuto tornare, ma quel ritardo annunciato ha aperto la porta a una maggiore opposizione ed è stato presto chiaro che con o senza McCain, i voti non c’erano.

Le opzioni ora sono un voto per l’abrogazione senza sostituzione o un tentativo – forse con l’aiuto dei Democratici – per un disegno di legge sostitutivo che risolverebbe molti dei problemi dell’ACA.

E in questo contesto, ora è McCain che sta combattendo il cancro al cervello con l’obiettivo di tornare a Washington per esprimere un voto possibilmente decisivo.

GAITHERSBURG, Md. – Un comitato consultivo della FDA afferma che i vantaggi di un nuovo dispositivo che fa esplodere i tumori cerebrali del glioblastoma con un campo elettrico superano i rischi.

Il gruppo dei dispositivi neurologici della riunione del comitato consultivo dei dispositivi medici ha votato 7-3, con due astensioni, per raccomandare l’approvazione della FDA del NovoTTF, sviluppato da NovoCure di Haifa, in Israele.

L’azienda sta cercando l’approvazione per commercializzare il dispositivo per i pazienti con glioblastoma multiforme (GBM), il più comune tumore cerebrale primario diagnosticato negli adulti.

La sopravvivenza mediana per i pazienti con GBM è di soli 15 mesi. Meno del 10% dei pazienti è vivo cinque anni dopo la diagnosi.

Attualmente, i pazienti affetti da GBM hanno un numero limitato di opzioni di trattamento, inclusa la resezione chirurgica, quando possibile, seguita da radioterapia e chemioterapia. Ma la prognosi è quasi uniformemente desolante.

Se la FDA seguisse il consiglio del pannello e approvasse il dispositivo, sarebbe un’opzione per le persone con GBM ricorrente che hanno esaurito le opzioni chirurgiche e radiologiche. Il pannello ha ritenuto che il dispositivo dovrebbe essere un’opzione solo per i pazienti che hanno provato la chemioterapia.

Il gruppo ha basato le sue raccomandazioni sullo studio clinico di NovoCure, che ha arruolato 237 pazienti adulti in Europa e negli Stati Uniti che avevano GBM e non erano idonei per ulteriori radiazioni o interventi chirurgici.

A metà dei pazienti è stato somministrato il dispositivo NovoTTF e metà è stata sottoposta a chemioterapia.

Lo studio è stato progettato per dimostrare che il dispositivo è superiore alla chemioterapia a pazienti affetti da GBM, ma i pazienti con il dispositivo non sono vissuti più a lungo dei pazienti che hanno ricevuto chemioterapia (sopravvivenza mediana di 6,3 mesi rispetto a 6,4 mesi).

Non riuscendo a raggiungere il suo endpoint primario di miglioramento della sopravvivenza globale, l’azienda ha tentato di dimostrare che il dispositivo non era inferiore alla chemioterapia, ma la FDA ei membri del comitato consultivo hanno rifiutato gli studi di follow-up dell’azienda perché non c’era un piano preliminare concordato da testare per non inferiorità.

I dati poco brillanti hanno indotto il panel – dominato da neurochirurghi e radiologi – a essere tiepido sull’efficacia del dispositivo.

Inizialmente, la giuria si è divisa equamente sulle questioni di efficacia, ma il presidente ha aggiunto il suo voto, che ha reso 7-6, vantaggio NovoTTF.

I membri del gruppo erano più entusiasti della sicurezza del dispositivo.

I pazienti sottoposti a chemioterapia nello studio hanno dimostrato tassi più elevati di eventi avversi ematologici, gastrointestinali e infettivi, che sono tutti effetti collaterali comuni con la slim4vit si trova in farmacia prezzo chemioterapia.

Mentre il sistema nervoso centrale e gli eventi avversi neuropsichiatrici erano più comuni nel gruppo dei dispositivi, il gruppo ha votato all’unanimità che il NovoTFF era sicuro e non offre alcun effetto collaterale relativo, in netto contrasto con la chemioterapia.

"Questo non fa male. Potrebbe essere d’aiuto e non ci sono alternative," ha detto la relatrice Sarah Lisanby, MD, presidente del dipartimento di psichiatria e della Duke University ed esperta in mezzi elettromagnetici per modulare la funzione cerebrale. "Penso che la tecnologia su cui si basa potrebbe essere una vera svolta," lei disse.

Il dispositivo è composto da quattro serie di elettrodi attaccati alla testa rasata del paziente, che sono coperti da quella che sembra una grande benda bianca. Il dispositivo è alimentato da un pacco batteria da 6 libbre che viene trasportato dal paziente in una borsa a tracolla.

Il dispositivo consente ai pazienti di mantenere una vita attiva durante il trattamento del cancro, ha detto Zvi Ram, MD, capo della neurochirurgia presso il Tel Aviv Medical Center in Israele, che ha parlato a nome dell’azienda. Ha detto che approvare il dispositivo e dare ai pazienti GBM un’altra opzione è il "cosa umana e clinicamente sensibile da fare."

Come Phil Posner, PhD, un rappresentante dei pazienti senza diritto di voto sul pannello ha fatto eco a quel sentimento, sostenendo che il dispositivo consentirebbe ai pazienti di trascorrere i loro ultimi mesi "giocare a basket con i loro figli invece di sdraiarsi a letto."

I membri del panel hanno ascoltato una mezza dozzina di pazienti che indossavano il dispositivo. La maggior parte aveva la testa coperta con un cappello o una bandana, con quattro quattro corde bianche visibili che derivavano dalla base delle loro teste e si collegavano alle borse che contenevano il pacco batteria.

Hanno tutti esortato il pannello a raccomandare l’approvazione e hanno affermato di non aver avuto effetti collaterali durante l’utilizzo del dispositivo.

Un paziente ha detto al pannello che era ancora vivo 39 mesi dopo la diagnosi e che il suo tumore non è cambiato in quasi tre anni.

Il dispositivo è approvato in Europa.

La FDA non è tenuta a seguire il consiglio dei suoi comitati consultivi, ma spesso lo fa.

BOSTON, 20 maggio – Il senatore Edward M. Kennedy, 76 anni, che ha subito un attacco sabato, è stato diagnosticato un glioma maligno nel lobo parietale sinistro, hanno detto oggi i medici del Massachusetts General Hospital.

Non c’erano dettagli immediati sul grado di glioma o precisamente su dove fosse situato il tumore.

Il Democratico del Massachusetts è membro del Senato dal 1962.

Lee Schwamm, M.D., Vice Presidente di Neurologia al Massachusetts General, e Larry Ronan, M.D., medico personale di Kennedy, hanno dichiarato in una dichiarazione:

"Nel corso degli ultimi giorni, abbiamo eseguito una serie di test sul senatore Kennedy per determinare la causa del suo attacco. Non ha avuto altre crisi, rimane in buone condizioni generali ed è in piedi e sta camminando per l’ospedale. Alcuni dei test che avevamo eseguito erano inconcludenti, in particolare alla luce del fatto che il senatore aveva un grave restringimento dell’arteria carotide sinistra e si era sottoposto a un intervento chirurgico solo sei mesi fa.

"Tuttavia, i risultati preliminari di una biopsia del cervello hanno identificato la causa della crisi come un glioma maligno nel lobo parietale sinistro.

"Il normale corso di trattamento include combinazioni di varie forme di radiazioni e chemioterapia. Le decisioni riguardanti il ​​miglior corso di trattamento per il senatore Kennedy saranno determinate dopo ulteriori test e analisi. Il senatore Kennedy rimarrà al Massachusetts General Hospital per i prossimi due giorni secondo il protocollo di routine. Rimane di buon umore ed è pieno di energia."

I gliomi rappresentano oltre l’80% delle neoplasie primarie del SNC. Possono derivare da astrociti, oligodendrociti e cellule ependimali, con un ampio spettro di aggressività. Il grado del tumore determina la prognosi.

Related Blog